Cancro al seno, nuovo meccanismo nelle forme aggressive

All'origine del processo c'è una proteina che inibisce i tumori

Una nuova chiave di lettura per comprendere i tumori della mammella più aggressivi nasce dagli studi condotti in collaborazione tra due gruppi di scienziati di Milano e Torino.
Un team dell'Università di Torino e della Statale di Milano coordinato da Paola Defilippi e Salvatore Pece ha pubblicato gli esiti dello studio su Nature Communications.
La ricerca ha portato alla scoperta di un inedito meccanismo molecolare con cui i tumori mammari si arricchiscono in cellule staminali tumorali. A loro volta queste cellule, da un lato, funzionano da forza motrice della crescita della massa tumorale e, dall'altro lato, sopprimono la risposta immunitaria naturale che, a livello del microambiente circostante il tumore, dovrebbe invece contrastare la crescita del cancro.
All'origine dell'intero processo c'è verosimilmente p140Cap, una proteina in grado di inibire la crescita tumorale. La sua ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: tumore, seno, proteina,

Notizie correlate


Tumore al seno, nuovo approccio per migliorare le cure Necessario modulare meglio le terapie farmacologiche





Cancro al seno, la dose giusta di radioterapia Nelle pazienti giovani meglio la dose standard





Cancro al seno, la presenza di linfociti è un buon segno L'alta concentrazione di linfociti nel tessuto neoplastico riduce le recidive





Nuove linee guida per il cancro al seno Modifiche su diagnosi e gestione del tumore





L’Intelligenza Artificiale prevede il cancro al seno Nuovo test si mostra efficace in fase predittiva





Cancro al seno, efficace la mastectomia mini-invasiva La tecnica robotica con risparmio dei capezzoli è sicura ed efficace





Terapia combinata per il tumore del seno Come sfruttare radioterapia e farmaci





Le novità sul tumore al seno 5 studi che promettono miglioramenti nelle cure





Cancro al seno, trastuzumab deruxtecan rimborsabile La terapia riduce il rischio di progressione della malattia





Gli inibitori dell'aromatasi nel cancro al seno I livelli sierici degli estrogeni sono un fattore fondamentale





Il tumore al seno non pregiudica la gravidanza Nessun aumento di rischio per chi è guarita





Nuova terapia per il tumore del seno Il target terapeutico è uno specifico processo biologico





Cancro al seno, fondamentali 3 varianti genetiche La loro analisi prefigura il successo della terapia





Cancro al seno, efficace abemaciclib La terapia adiuvante riduce il rischio di recidiva





L'inquinamento dell'aria può favorire il cancro al seno Maggiori probabilità nelle donne esposte alle particelle sottili





Una cura meno invasiva per il tumore del seno È possibile evitare la biopsia del linfonodo sentinella





Cancro al seno e Brca, vantaggi da asportazione delle ovaie Strategia da adottare in caso di intervento chirurgico





Microcalcificazioni del seno e cancro Non tutte sono correlate all'insorgenza del tumore





Nuova scoperta su una forma rara di tumore del seno Anche il tumore metaplastico può essere collegato a mutazioni di BRCA1