Covid fra i medici, pochi i contagi dovuti ai pazienti

Molto più probabile prendere il virus nella vita quotidiana

Varie_3022.jpg

L’attività lavorativa di medici e infermieri è relativamente sicura dal punto di vista di un eventuale contagio da Sars-CoV-2, o comunque meno rischiosa di quanto si pensasse.
Secondo uno studio pubblicato su Clinical Infectious Diseases, nella maggior parte dei casi i contagi degli operatori sanitari avvengono all’interno della propria comunità di riferimento. Dipendono cioè più spesso dal tasso di contagio dell’area in cui risiedono più che dal lavoro che fanno.
I ricercatori della University of Wisconsin di Madison hanno analizzato i geni del virus ottenuti dai tamponi di 95 operatori infetti. L’indagine epidemiologica condotta sui contatti dei soggetti studiati con il sequenziamento ha collegato l’infezione di un operatore a quella di un collega nell’11% dei casi e a quella di un paziente nel 4% dei casi.
Ne consegue che il fattore di rischio più importante rimane il tasso di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, medici, contagi,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2083 volte