(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) all'evento avrebbe effetti positivi. L'aspirina assunta entro 48 ore dalla comparsa di un ictus ischemico può ridurre infatti il tasso di morte o la gravità dell'attacco apoplettico.
È il parere di esperti dell'Accademia americana di Neurologia e dell'Associazione americana sull'Ictus. Il Comitato per lo Sviluppo di Raccomandazioni sull'Ictus, diretto dal dottor Bruce Coull, spiega che 160-325 mg di aspirina entro 48 ore riducono leggermente ma significativamente la mortalità e la gravità dell'ictus.
Per quanto riguarda invece altri anti-coagulanti, come il clopidogrel e la ticlopidina, gli esperti giudicano insufficienti i dati disponibili per una raccomandazione entro le 48 ore.
Leggi altre informazioni
07/09/2016 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante