Prevedere la perdita ossea con l’ormone anti-mulleriano

Utile a capire le condizioni nelle donne in menopausa

Varie_3261.jpg

Uno studio apparso sul Journal of Bone and Mineral Research mostra l’utilità dei livelli di ormone anti-mulleriano per capire l’eventuale presenza di perdita ossea nelle donne in menopausa.
Il valore potrebbe aiutare i medici a capire come e quando iniziare a trattare la perdita ossea, prima che si verifichino problemi di salute seri.
In media, la perdita inizia circa un anno prima dell’ultimo ciclo mestruale. «Non siamo in grado di determinare con certezza quando sarà l'ultimo ciclo mestruale di una donna prima che accada effettivamente, quindi non possiamo dire se sia il momento di fare qualcosa per la perdita ossea», ha affermato Arun S Karlamangla, della University of California di Los Angeles, primo firmatario dello studio.
Quando la donna si avvicina all’ultimo ciclo, l’ormone anti-mulleriano comincia a diminuire. I ricercatori hanno analizzato i dati di uno studio ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ossea, perdita, menopausa,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 184392 volte