Come prevedere il rigetto nel trapianto di cuore

Nuovo esame del sangue fornisce risultati in grande anticipo

Prevedere la crisi di rigetto in caso di trapianto al cuore è ora possibile grazie a un nuovo esame del sangue. Lo hanno messo a punto i ricercatori della Stanford University e costituisce un passo in avanti fondamentale rispetto alla biopsia dei tessuti, con un guadagno in termini di tempo e di minore invasività del tutto evidente.
Il test si basa sull'analisi dell'aumento delle concentrazioni di Dna del donatore nel sangue del ricevente e non richiede alcuna rimozione di tessuto cardiaco.
Il dott. Stephen Quake, autore della ricerca pubblicata su Science Translational Medicine, spiega: “il test sembra essere più sicuro, economico e preciso di una biopsia cardiaca, che è l'attuale tecnica utilizzata per rilevare e monitorare il rigetto del trapianto di cuore. Crediamo che sarà un esame estremamente utile".
Il nuovo esame si chiama cell-free Dna test e considera la percentuale di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | trapianto, cuore, donatore,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 52528 volte