Covid, la variante sudafricana è più resistente

Anche gli anticorpi di guariti e vaccinati faticano a contenerla

Varie_3528.jpg

La variante sudafricana di Sars-CoV-2 mostra maggiore capacità di resistenza agli anticorpi generati dopo una guarigione o dopo la vaccinazione. A rivelarlo è uno studio dell’Istituto di Microbiologia ed Epidemiologia di Pechino e del Centro socio-sanitario Ningjin di Dezhou.
Lo studio, pubblicato sul New England Journal of Medicine, si è basato sull’utilizzo del siero prelevato da 34 pazienti 5 mesi dopo la loro infezione e da altri 50 soggetti 2-3 settimane dopo la vaccinazione effettuata con Sinopharm o Sinovac.
I sieri sono stati testati su 4 tipi di virus: il wild-type originario di Wuhan, la principale variante dello stesso chiamata D614-G e le varianti inglese (B.1.1.7) e quella sudafricana (B.1.351).
Fra tutti, la variante sudafricana è quella che ha mostrato la maggior resistenza durante la sperimentazione.
Un risultato che sembra confermare quello ottenuto ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, vaccino, variante,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1377 volte