Il Prp per l’insufficienza ovarica

Il plasma ricco di piastrine potrebbe aiutare le donne con ovaie non attive

Varie_3644.jpg

Nel modello di topo con insufficienza ovarica prematura l’iniezione di PRP ha incrementato il numero di embrioni e la qualità delle blastocisti ottenute.
È il risultato dello studio del dottor Mauro Cozzolino, ginecologo specialista in Medicina Riproduttiva presso il Centro IVI di Roma.
Lo studio del Dottor Mauro Cozzolino di IVI è partito dalla constatazione che l'insufficienza ovarica primaria (POI) colpisce l'1% delle donne in età riproduttiva. La POI è caratterizzata da una grave diminuzione della riserva ovarica prima dei 40 anni di età, con conseguenti elevati livelli di ormoni gonadotropinici nel siero, tipici della menopausa, e irregolarità mestruale o amenorrea.
Questo disturbo veniva definito insufficienza ovarica precoce o menopausa precoce; termini fuorvianti perché non sempre le mestruazioni delle donne con insufficienza ovarica primaria si interrompono né, tantomeno, ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | plasma, piastrine, ovaie,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 95152 volte