Sezioni medicina


Il Prp per l'insufficienza ovarica

Il plasma ricco di piastrine potrebbe aiutare le donne con ovaie non attive

Nel modello di topo con insufficienza ovarica prematura l'iniezione di PRP ha incrementato il numero di embrioni e la qualità delle blastocisti ottenute.
È il risultato dello studio del dottor Mauro Cozzolino, ginecologo specialista in Medicina Riproduttiva presso il Centro IVI di Roma.
Lo studio del Dottor Mauro Cozzolino di IVI è partito dalla constatazione che l'insufficienza ovarica primaria (POI) colpisce l'1% delle donne in età riproduttiva. La POI è caratterizzata da una grave diminuzione della riserva ovarica prima dei 40 anni di età, con conseguenti elevati livelli di ormoni gonadotropinici nel siero, tipici della menopausa, e irregolarità mestruale o amenorrea.
Questo disturbo veniva definito insufficienza ovarica precoce o menopausa precoce; termini fuorvianti perché non sempre le mestruazioni delle donne con insufficienza ovarica primaria si interrompono né, tantomeno, ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | plasma, piastrine, ovaie,

Notizie correlate


Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 119580 volte