(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) dopo un infarto e abbiamo notato un ritorno alla normalità, almeno temporaneamente" spiega Giacca.
"Una specie di pesci detta zebrafish, dopo un danno cardiaco, resta immobile per alcuni giorni. Poi riprende a nuotare normalmente. Il suo cuore nel frattempo si è rigenerato", spiega il ricercatore.
Nel corso di un infarto, un uomo perde da 1 a 4 miliardi di cellule cardiache, circa un quinto del totale. Il frammento genetico citato da Giacca si chiama microRna-199, è una molecola che viaggia attorno alla doppia elica del Dna, accendendo e spegnendo geni, indicando quali e quante proteine devono essere prodotte per il buon funzionamento delle cellule. “È presente in moltissime specie animali, segno che l'evoluzione lo considera uno strumento importante", spiega Giacca. "Ma non si trova nel cuore. Noi lo abbiamo inserito nell'organo dei maiali con un intervento chirurgico, usando dei virus per recapitarlo all'interno delle cellule. Sappiamo che le cellule del cuore sono restie a dividersi, ma dopo il nostro intervento abbiamo visto che quelle rimaste vive si sono moltiplicate, rigenerando l'organo danneggiato".
La riparazione effettuata dai medici triestini è durata un mese, poi si è presentata una recidiva.
"Dobbiamo mettere a punto il dosaggio e il meccanismo di somministrazione", spiega Giacca. "Ma il nostro è un punto di partenza. Volevamo dimostrare la validità di un metodo".
Leggi altre informazioni
09/05/2019 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Infarto, gli ultrasuoni eliminano i depositi di calcio

  • Infarto, gli ultrasuoni eliminano i depositi di calcio Gli accumuli di calcio aumentano il rischio del 20 per cento
    (Leggi)


Smettere di fumare dopo un infarto

  • Smettere di fumare dopo un infarto Si possono guadagnare oltre 4 anni di vita
    (Leggi)


Arriva la neve, un colpo al cuore

  • Arriva la neve, un colpo al cuore Temperature basse e fatica fisica mettono a dura prova le coronarie
    (Leggi)


Cancro al seno, le pazienti vogliono più cure

  • Cancro al seno, le pazienti vogliono più cure Nella maggior parte dei casi chiedono un’estensione della terapia adiuvante
    (Leggi)


Lo stress raddoppia il rischio di infarto

  • Lo stress raddoppia il rischio di infarto Il ruolo dello stress mentale sulle probabilità di ischemia
    (Leggi)


Lo smog provoca l’infarto

  • Lo smog provoca l’infarto Anche l’incidenza di ictus e cancro del polmone aumentano
    (Leggi)


Infarto, terapia combinata per abbattere il rischio

  • Infarto, terapia combinata per abbattere il rischio Agire su pressione, colesterolo e piastrine
    (Leggi)


Infarto, l’ipotermia non serve

  • Infarto, l’ipotermia non serve Studio italiano dimostra l’inefficacia dell’approccio
    (Leggi)


Infrarossi e ultrasuoni per prevenire l’infarto

  • Infrarossi e ultrasuoni per prevenire l’infarto L’associazione consente di superare i limiti dell’angiografia
    (Leggi)


Infarto, una dieta di coppia aiuta il cuore

  • Infarto, una dieta di coppia aiuta il cuore La condivisione del partner rende più facile il cambio delle abitudini
    (Leggi)


Infarto, inutile l’antiaggregante prima della coronarografia

  • Infarto, inutile l’antiaggregante prima della coronarografia La somministrazione non migliora la prognosi
    (Leggi)


Cellule pac-man per prevenire l'infarto

  • Le nanoparticelle stimolano i macrofagi a “mangiare” le placche aterosclerotiche
    (Leggi)


Infarto, batterio intestinale ne favorisce l’insorgenza

  • Possibile lo sviluppo di un vaccino
    (Leggi)


Infarto, un marchio nel sangue

  • Individuato nuovo marcatore genetico da ricercatori italiani
    (Leggi)


Infarto, il cuore può essere rigenerato

  • Team italiano cancella la cicatrice provocata dall’infarto
    (Leggi)


Il calcio nelle arterie rivela il rischio di infarto

  • Il calcio nelle arterie rivela il rischio di infarto Maggiori possibilità di crisi cardiaca in chi ha livelli elevati
    (Leggi)


Diabete, gli SGLT2 proteggono dall’infarto

  • Ma non c’entrano le cellule Super-Mario
    (Leggi)


Infarto, le donne sotto i 60 rischiano il doppio

  • Infarto, le donne sotto i 60 rischiano il doppio Probabilità di decesso raddoppiate rispetto agli uomini
    (Leggi)


Infarti e ictus, arriva Repatha

  • Infarti e ictus, arriva Repatha Sta per essere approvata la molecola evolocumab
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante