(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ora in uso è stata effettuata quando circolava il ceppo originario di Wuhan, sostituito prima dalla variante Alfa, poi da Delta. Proprio quest’ultima ha iniziato la sua diffusione in India, e la sperimentazione di fase 3 di ZyCoV-D si è svolta quando la variante più contagiosa era già predominante.
Diversa sarà la somministrazione del vaccino. Per caratteristiche intrinseche alla tecnologia scelta, infatti, il vaccino a Dna va inoculato sottopelle con un dispositivo a pressione senza ago. Il ciclo completo prevede fin da subito 3 dosi.
I vantaggi sono però notevoli: i vaccini a Dna sono più facili da produrre e da distribuire, hanno un costo inferiore e sono più stabili anche a temperatura ambiente. Proprio le caratteristiche migliori per un loro utilizzo nei paesi a medio e basso reddito come l’India.
22/09/2021 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante