(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) solo estrogeni, la probabilita' si riduceva del 12%. L'effetto protettivo si manifestava dopo un anno che le donne seguivano la terapia sostitutiva e solo con dosaggi ormonali medio-bassi. Tuttavia, nelle donne che avevano subito infarti prima di cominciare la terapia, i dati indicavano che il rischio, dopo un anno che assumevano ormoni, aumentava di quattro volte, invece di diminuire.
Quindi, la terapia ormonale sostitutiva potrebbe aiutare le donne diabetiche in menopausa a ridurre il rischio di infarto, purche' non siano convalescenti da recenti infarti al momento in cui viene cominciata la cura. Studi futuri in ambito clinico cercheranno di determinare le cause di questo fenomeno.


Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante