I virus rendono più efficace l'immunoterapia

Trasportano le informazioni genetiche per eliminare il cancro

I virus diventano alleati nella sfida contro i tumori del sangue. Vengono svuotati del loro contenuto virale, in questo modo sono privi di patogenicità, cioè innocui per l'organismo, ma molto utili nel combattere il cancro.
Attraverso un complesso processo di ingegnerizzazione, possono essere utilizzati come “taxi” per trasportare l'informazione genetica all'interno delle cellule immunitarie, rendendo ancora più efficace la frontiera più avanzata dell'immunoterapia, cioè la terapia cellulare con CAR T. Sono stati ottenuti risultati importanti nel mieloma multiplo, nei linfomi e nella leucemia linfoblastica ricaduta e refrattaria. E la ricerca sta analizzando questo approccio nei casi di malattia minima residua, con l'obiettivo di eradicare completamente la neoplasia ematologica. Oggi il 70% delle persone colpite da tumori del sangue guarisce oppure ottiene una remissione completa. ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Notizie su: virus, immunoterapia, sangue,

Notizie correlate


Cancro, il ruolo delle proteine IDH Le mutazioni a loro carico possono essere determinanti





Una speranza per i tumori pediatrici refrattari Nuovo approccio replica la normale crescita del cancro nell'organismo





Cancro, la vitamina D migliora la risposta immunitaria Studio su topi mostra una più alta resistenza immunitaria





Tumori del retto, evitare la chirurgia è possibile Le ultime frontiere della cura





Funzione tiroidea e tumori ginecologici Rischio più basso per chi soffre di ipertiroidismo





Nuova speranza per il neuroblastoma Strategia inedita per il tumore pediatrico





Predire le recidive di un cancro infantile Genetica e dose di radioterapia sono i fattori chiave





La realtà virtuale durante la chemioterapia Gli effetti benefici del mindfulness sui pazienti in terapia





Il ruolo della proteina Cdk9 nel cancro Nei soggetti malati la sua espressione è fortemente alterata





Cancro, meno benefici del previsto da riduzione dell'alcol Ma gli esperti raccomandano di continuare a seguire le linee guida





Una cura personalizzata per il neuroblastoma Svolta nel trattamento grazie al programma PREME





La perdita di peso come possibile spia del cancro Può indicare un aumento del rischio nei 12 mesi successivi





Cancro, la restrizione calorica è efficace Se associata a farmaci epigenetici





Il tumore può essere reversibile? Indagine sulla reversione tumorale





Indagare i tumori con un metodo rivoluzionario Risonanza magnetica e studio del movimento dell'acqua





Nuovo trattamento per la PTLD Una terapia allogenica a cellule T per la patologia del sangue





Un nuovo bersaglio contro il medulloblastoma Studio pionieristico sul ruolo della proteina SALL4





Ridurre l'alcol per allontanare il cancro Minori probabilità di tumore della cavità orale e dell'esofago





Sindrome di Lynch, nasce un bambino sano da donna malata Per la prima volta al mondo grazie alla diagnosi preimpianto