Come migliorare i danni da ictus

Silenziare alcune molecole per proteggere il cervello

Ictus_4812.jpg

È stato recentemente pubblicato un lavoro di ricerca volto a ridurre i danni e migliorare l’outcome neurologico da attacco ischemico acuto. La ricerca ha visto la collaborazione tra la scuola di farmacologia dell’Università Federico II di Napoli e la farmacologia dell’Università Politecnica delle Marche guidata dal prof. Salvatore Amoroso.
Lo studio ha analizzato i meccanismi molecolari di neuroprotezione evocati da RLIP (postcondizionamento ischemico remoto). La pratica medica consiste nel sottoporre il paziente colpito da ictus a un numero variabile di cicli di occlusione/riossigenazione, mediante bracciale di misurazione della pressione sistolica applicato alla coscia, all’interno dell’ambulanza medicalizzata che conduce alla Stroke Unit di riferimento per le cure tempestive. Si è visto che tale metodica consentiva di migliorare notevolmente l’outcome dei pazienti che poi ricevevano ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ictus, molecole, cervello,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 60926 volte