Sezioni medicina


Tumore al polmone, Durvalumab lo cura

La sopravvivenza libera da progressione raggiunge 22 mesi nella vita reale

L'immunoterapia con durvalumab è efficace nel controllo del tumore del polmone in pazienti non “selezionati”, cioè nella pratica clinica quotidiana. È quanto emerge dai risultati di PACIFIC R, lo studio di real life che ha arruolato circa 1.400 pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio III non resecabile. Sono stati coinvolti 290 centri di 11 Paesi, tra cui l'Italia con 116 pazienti. PACIFIC R ha evidenziato una sopravvivenza libera da progressione con durvalumab di circa 22 mesi. Buona la tollerabilità: solo il 16% dei pazienti è stato costretto a interrompere il trattamento a causa di un evento avverso e il 27% per progressione della malattia.
Nel 2020 in Italia sono stati stimati circa 41mila nuovi casi di carcinoma polmonare, l'85% riguarda la forma non a piccole cellule, la più frequente. Un terzo di questi pazienti riceve la diagnosi di malattia in stadio ...  (Continua) leggi la 2° pagina

Keywords | Durvalumab, polmone, tumore,

Notizie correlate


Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 120046 volte