Le cellule staminali per lo scompenso cardiaco

Riducono il rischio di infarto e ictus

Varie_5077.jpg

Nelle persone con scompenso cardiaco una terapia con cellule staminali mesenchimali ha l’effetto di ridurre del 65% il rischio di infarto e ictus. A dirlo è uno studio presentato durante le Scientific Sessions dell'American Heart Association. «Studi preclinici suggeriscono che le cellule staminali mesenchimali hanno effetti antinfiammatori e sono proangiogenici, nel senso che promuovono il fattore di crescita dell'endotelio vascolare (VEGF). L'idea alla base del loro utilizzo nello scompenso è che potrebbero ridurre l'infiammazione, ripristinare la funzione capillare nel muscolo cardiaco e ridurre la disfunzione endoteliale», spiega Emerson Perin del Texas Heart Institute di Houston, autore principale dello studio.
Allo studio hanno partecipato 537 soggetti con scompenso cardiaco di classe II e III: i ricercatori li hanno randomizzati a ricevere un’iniezione di staminali mesenchimali nel ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | scompenso, cellule, staminali,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1593 volte