Covid, scoperte mutazioni genetiche associate

I soggetti che le hanno rischiano più degli altri

Varie_5136.jpg

La presenza di precise mutazioni genetiche associate alle forme più gravi di Covid-19 è una nozione ormai abbastanza consolidata nella letteratura scientifica. Ora un nuovo studio italiano – firmato da ricercatori dell’Ospedale Moscati di Taranto, del Pineta Grande Hospital di Caserta, dell'Università Cattolica di Roma, dell'Irccs-Fondazione Bietti e dell’Università di Bari - ha indagato la relazione tra i sintomi più gravi di Covid-19 e la presenza di alcuni polimorfismi genici, pubblicando i risultati su Pharmacogenomics and Personalized Medicine.
"Quello che abbiamo scoperto – spiega Alessandra Micera, direttrice del Laboratorio della Fondazione Irccs G.B. Bietti – è che i sintomi più gravi si sono verificati in pazienti che avevano dei particolari polimorfismi genici". Alcune varianti genetiche, quindi, favorirebbero l’insorgenza delle forme più gravi di Covid-19.
Nello specifico, ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, mutazioni, geni,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 60878 volte