Alzheimer, un decalogo per scegliere la struttura migliore

Quando si manifestano sintomi precisi è meglio ricoverare il paziente

Morbo di Alzheimer_5424.jpg

L’Alzheimer si candida a essere una delle principali malattie dei tempi moderni. La ragione principale sta in realtà in un dato positivo, ovvero l’allungamento dell’età media. Questo comporta un aumento delle probabilità di soffrire di malattie croniche, e di Alzheimer in particolare, malattia che colpisce il cervello soprattutto dopo i 65 anni.
Confusione, perdita di memoria, disorientamento, progressiva perdita delle proprietà del linguaggio e delle competenze di base sono i sintomi che fanno propendere per una diagnosi di Alzheimer. Una volta ricevuta la diagnosi, i parenti del paziente si chiedono se è il caso di tenere il proprio caro a casa o farlo seguire da un centro specializzato.
La risposta dipende dalla fase della malattia in cui ci si trova. L’Alzheimer, il cui sviluppo può protrarsi anche per 15 anni, di per sé non è mortale, ma porta con sé l’aumento del rischio di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Alzheimer, sintomi, memoria,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 118309 volte