(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) flessibilità cognitiva.
Ovviamente questi risultati non devono spingerci a eliminare ogni controllo sui nostri figli che passano troppe ore davanti agli schermi. Sono necessarie regole precise, con orari prestabiliti da rispettare. Giocare insieme, quando possibile, aiuta il bambino a non perdere il contatto con la realtà dei rapporti sociali. È inoltre importante che venga rispettata la loro fase evolutiva: seguiamo le indicazioni riportate nelle etichette sui videogiochi in cui viene scritto il cosiddetto codice Pegi (Pan European Game Information), il metodo che classifica i videogiochi in base all'età e al tipo di contenuto.
Se gli aspetti positivi del videogiocare sono emersi grazie a queste ultime ricerche, è vero anche che quelli negativi sono noti da tempo: un possibile aumento della rabbia, riduzione dell’empatia o più semplicemente problemi articolari e di natura visiva se si passano troppe ore nella stessa posizione.
È fondamentale, quindi, trovare il giusto equilibrio tra la vita online e quella offline, fra le esigenze dei nostri figli e la necessità di imporre delle regole precise che ne tutelino la salute.


Notizie specifiche su: videogiochi, lettura, bambini, 17/11/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Gli effetti degli integratori su memoria e declino cognitivo

  • Gli effetti degli integratori su memoria e declino cognitivo Risultati migliori nei test mnemonici negli over 60
    (Leggi)


L’effetto protettivo dei flavanoli sulla memoria

  • L’effetto protettivo dei flavanoli sulla memoria Perdita di memoria associata a scarsa assunzione del nutriente
    (Leggi)


Nuove strategie per i disturbi della memoria

  • Nuove strategie per i disturbi della memoria Identificato un processo cerebrale fondamentale
    (Leggi)


Gli episodi di delirio aumentano il rischio di demenza

  • Gli episodi di delirio aumentano il rischio di demenza A ogni episodio il rischio aumenta del 20 per cento
    (Leggi)


Un lavoro stimolante protegge dalla demenza

  • Un lavoro stimolante protegge dalla demenza Effetto superiore rispetto al titolo di studio
    (Leggi)


Malattie cardiache e danni cerebrovascolari

  • Malattie cardiache e danni cerebrovascolari Studio analizza il nesso fra le due condizioni
    (Leggi)


Demenza, evitabile quasi un caso su 2

  • Demenza, evitabile quasi un caso su 2 Agire sui fattori di rischio modificabili
    (Leggi)


I demoni della prosopometamorfopsia

  • I demoni della prosopometamorfopsia Raro disturbo che fa vedere i volti degli altri alterati
    (Leggi)


Amebe nel cervello, attenzione ai lavaggi nasali

  • Amebe nel cervello, attenzione ai lavaggi nasali Assolutamente da evitare l’uso dell’acqua del rubinetto
    (Leggi)


Miastenia gravis, efficace batoclimab

  • Miastenia gravis, efficace batoclimab Benefici dall’anticorpo monoclonale diretto contro le IgG
    (Leggi)


Mal di testa fortissimo, aveva una tenia nel cervello

  • Mal di testa fortissimo, aveva una tenia nel cervello I parassiti avevano causato la formazione di cisti
    (Leggi)


La malattia del cervo zombie

  • La malattia del cervo zombie Centinaia gli esemplari colpiti, potrebbe minacciare anche l’uomo
    (Leggi)


La nanomedicina per le lesioni del midollo spinale

  • La nanomedicina per le lesioni del midollo spinale Studio italiano apre la strada a nuovi trattamenti
    (Leggi)


Un test per predire demenza e infarto

  • Un test per predire demenza e infarto Scoprire le malattie in anticipo per intervenire
    (Leggi)


Una passeggiata nel verde aiuta il cervello

Dolore cronico, il neurostimolatore che lo controlla

  • Dolore cronico, il neurostimolatore che lo controlla Il pacemaker del midollo spinale monitora la risposta neurale
    (Leggi)


Gli animali domestici rallentano il declino cognitivo

  • Gli animali domestici rallentano il declino cognitivo Aiutano gli anziani a mantenere acutezza mentale
    (Leggi)


I fattori di rischio per la demenza giovanile

  • I fattori di rischio per la demenza giovanile Studio si concentra sui fattori modificabili
    (Leggi)


Un algoritmo prevede il ritmo circadiano

  • Un algoritmo prevede il ritmo circadiano Fondamentale per la diagnostica di precisione
    (Leggi)