Covid, ecco la variante indiana

Mutazioni già note ma per la prima volta combinate insieme

Varie_5704.jpg

Dopo quella inglese, sudafricana e brasiliana, è la volta della variante indiana a diffondere timore fra autorità sanitarie e comuni cittadini. La variante B.1.617 è stata scoperta già a ottobre nello stato indiano del Maharashtra, quello di Mumbai. Ha due mutazioni già note nella proteina Spike – E484Q e L452R – che però per la prima volta compaiono in un unico ceppo.
Al momento, la mutazione ha il 10 per cento di prevalenza in India, mentre è stata riscontrata in pochissimi casi anche in Europa e in Italia.
«La situazione in India è drammatica, ma non a causa della variante. Il motivo è che, nel momento in cui i contagi sono temporaneamente calati, il virus è stato lasciato libero di correre, togliendo tutte le restrizioni. Quanto sta accadendo dunque era totalmente atteso. Sottolineo che stiamo parlando di una variante e non di un ceppo di virus nato a seguito della vaccinazione per ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, variante, indiana,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 1772 volte