(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) infatti, nonostante il costante aumento dei casi, la mortalità è diminuita del 6,8% rispetto al 2015".
Nei soggetti colpiti da tumore caratterizzato da iperespressione della proteina HER2, il trattamento adiuvante con chemio, terapia ormonale e terapia biologica rappresenta lo standard di cura.
"Questo ha migliorato la sopravvivenza, rendendo la malattia HER2 positiva guaribile nella grande maggioranza delle pazienti, ma non ha eliminato il rischio di un ritorno del tumore, che avviene in circa un caso su 5. Quindi in questa popolazione c'è un forte bisogno clinico insoddisfatto di ridurre il rischio di ricadute, di progressione e di morte. La maggior parte delle recidive - sottolinea Cognetti - ha un decorso inevitabile verso la malattia metastatica. Ecco perché il potenziamento delle terapie adiuvanti è l'unica via per ridurre le possibilità di ricaduta. Studi recenti hanno dimostrato che farmaci innovativi, aggiunti alle terapie standard in quel 15-20% delle pazienti non ancora guarite, sono in grado di ridurre ulteriormente le recidive a distanza a 5 anni".

30/11/2021 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Infarto, quali pazienti diabetici sono più a rischio

  • Infarto, quali pazienti diabetici sono più a rischio Nelle complicanze microvascolari uno strumento di prevenzione
    (Leggi)


L’ossitocina ripara il cuore

  • L’ossitocina ripara il cuore Aiuta l’organo a riprendersi dopo un attacco
    (Leggi)


Molecola intestinale aumenta il rischio di infarto e ictus

  • Molecola intestinale aumenta il rischio di infarto e ictus Nelle arterie dei pazienti trovata un’endotossina dei batteri intestinali
    (Leggi)


Contro l’infarto arriva la proteina “spugna”

Infarto, gli ultrasuoni eliminano i depositi di calcio

  • Infarto, gli ultrasuoni eliminano i depositi di calcio Gli accumuli di calcio aumentano il rischio del 20 per cento
    (Leggi)


Smettere di fumare dopo un infarto

  • Smettere di fumare dopo un infarto Si possono guadagnare oltre 4 anni di vita
    (Leggi)


Arriva la neve, un colpo al cuore

  • Arriva la neve, un colpo al cuore Temperature basse e fatica fisica mettono a dura prova le coronarie
    (Leggi)


Cancro al seno, le pazienti vogliono più cure

  • Cancro al seno, le pazienti vogliono più cure Nella maggior parte dei casi chiedono un’estensione della terapia adiuvante
    (Leggi)


Lo stress raddoppia il rischio di infarto

  • Lo stress raddoppia il rischio di infarto Il ruolo dello stress mentale sulle probabilità di ischemia
    (Leggi)


Lo smog provoca l’infarto

  • Lo smog provoca l’infarto Anche l’incidenza di ictus e cancro del polmone aumentano
    (Leggi)


Infarto, terapia combinata per abbattere il rischio

  • Infarto, terapia combinata per abbattere il rischio Agire su pressione, colesterolo e piastrine
    (Leggi)


Infarto, l’ipotermia non serve

  • Infarto, l’ipotermia non serve Studio italiano dimostra l’inefficacia dell’approccio
    (Leggi)


Infrarossi e ultrasuoni per prevenire l’infarto

  • Infrarossi e ultrasuoni per prevenire l’infarto L’associazione consente di superare i limiti dell’angiografia
    (Leggi)


Infarto, una dieta di coppia aiuta il cuore

  • Infarto, una dieta di coppia aiuta il cuore La condivisione del partner rende più facile il cambio delle abitudini
    (Leggi)


Infarto, inutile l’antiaggregante prima della coronarografia

  • Infarto, inutile l’antiaggregante prima della coronarografia La somministrazione non migliora la prognosi
    (Leggi)


Cellule pac-man per prevenire l'infarto

  • Le nanoparticelle stimolano i macrofagi a “mangiare” le placche aterosclerotiche
    (Leggi)


Infarto, batterio intestinale ne favorisce l’insorgenza

  • Possibile lo sviluppo di un vaccino
    (Leggi)


Infarto, un marchio nel sangue

  • Individuato nuovo marcatore genetico da ricercatori italiani
    (Leggi)


Infarto, il cuore può essere rigenerato

  • Team italiano cancella la cicatrice provocata dall’infarto
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante