(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) 2013.
«Della casistica originaria, 17.305 persone hanno ricevuto diagnosi di disturbo ossessivo-compulsivo a un'età media di 23 anni», spiegano i ricercatori.
L'analisi ha fatto emergere un collegamento con alcuni fattori di rischio specifici: presentazione podalica, esposizione al fumo materno in gravidanza, parto cesareo o prematuro, basso peso alla nascita, grandi dimensioni per l'età gestazionale e punteggio Apgar positivo per distress fetale.
«Il meccanismo che collega la comparsa di tale disturbo ai fattori di rischio perinatali deve peraltro essere ancora identificato», sottolineano gli autori. «Questi risultati rivestono grande importanza per la comprensione delle cause del disturbo e aprono la strada a future ricerche sull'interazione tra ambiente e corredo genetico», conclude Brander.

Fonte: Jama Psychiatry
Leggi altre informazioni
25/10/2016 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante