(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) più intelligenti da compiere sono le seguenti:


1) Per quanto difficile possa sembrare, la prima cosa da evitare è di cominciare a grattarsi, perché ciò stimola l'attività muscolare e di conseguenza la diffusione della sostanza tossica nell'organismo.
2) Non lavarsi con acqua dolce per evitare la produzione di neurotossine che potrebbero causare danni al sistema nervoso centrale.
3) Non utilizzare neanche l'alcool perché potrebbe favorire l'apertura dei nematocisti, le cellule rilasciate dalle meduse.
4) Risciacquare la zona della puntura con aceto, se disponibile. Non utilizzare l’acqua di mare, né l’urina né tantomeno soluzioni a base di bicarbonato.
5) Proteggendo le mani, procedere alla rimozione dei tentacoli, che possono continuare a instillare veleno finché sono a contatto con la pelle.
6) Applicare un impacco di acqua calda o immergere la zona interessata in acqua a una temperatura di almeno 45 gradi per 40 minuti.
7) Evitare di rientrare in mare per qualche ora perché l’acqua salata potrebbe acuire il dolore.
8) Monitorare le condizioni della ferita, che potrebbe anche infettarsi.
Leggi altre informazioni
15/07/2021 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante