La gestione del laboratorio di cateterizzazione cardiaca

Aggiornato il suo ruolo nell’arresto cardiaco extraospedaliero

Varie_6164.jpg

Sulla rivista Circulation è apparso un documento di aggiornamento sulla gestione dei pazienti con arresto cardiaco extraospedaliero (OHCA). «L’arresto cardiaco extraospedaliero, che rappresenta circa metà delle principali cause di morte cardiovascolari, ha una prognosi sfavorevole con meno del 10% di sopravvissuti alla dimissione ospedaliera», spiega la prima autrice Jacqueline Tamis-Holland, cardiologa interventista e direttore associato del laboratorio di cateterizzazione cardiaca al Mount Sinai St. Luke's Hospital di New York.
Nei pazienti con ritmo defibrillabile che hanno ricevuto una rianimazione cardiopolmonare da parte di un testimone e che hanno ottenuto il ripristino della circolazione spontanea entro 15 minuti dall’arresto le percentuali di sopravvivenza sono più alte.
«Il laboratorio di cateterizzazione cardiaca, che svolge un ruolo importante nella successione di eventi ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU | cardiaco, rianimazione, cateterizzazione,




Del 16/01/2024 10:31:00

Notizie correlate