(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) l'intervento la pressione oculare, che in condizioni normali oscilla tra i 10 e i 15 millimetri di mercurio, veniva alzata di quasi 8 o 9 volte con conseguenti danni sulle fibre nervose, soprattutto nei pazienti glaucomatosi o anziani, esponendo il paziente a un maggior rischio di complicanze durante tutta la procedura. Con le nuove tecnologie è possibile stabilizzare la pressione senza ridurre il flusso sanguigno che entra nel nervo ottico», afferma Paolo Vinciguerra, Associate Professor in Opthalmology, Department of Biomedical Sciences - Humanitas University, Director Eye Centre, Director of the Residency Program - Humanitas Research Hospital e Presidente della Associazione Italiana di Chirurgia della Cataratta e Refrattiva - AICCER.
Il laser permette invece di eseguire il taglio corneale monitorando la sua estensione e profondità, consente un'apertura perfettamente circolare della capsula per il raggiungimento della porzione centrale della cataratta e come ultimo passaggio frammenta il cristallino per la successiva aspirazione.
Ne consegue che il paziente può ritornare alle sue attività nel giro di 48 ore. Un’altra grande novità è quella delle lenti intraoculari di ultima generazione, la cui tecnologia permette di correggere, insieme alla cataratta, difetti come la presbiopia o l’astigmatismo.
«Il rapporto Gimbe 2018 sulla qualità dei Sistemi Sanitari Europei riconosce all'Italia la seconda posizione per i ristretti tempi di attesa necessari per sottoporsi all'intervento di cataratta», afferma Matteo Piovella, Presidente Società Oftalmologica Italiana - SOI.
«Peccato che questi straordinari risultati debbano oggi registrare una totale assenza di adozione da parte del SSN, a partire dal 2008, delle
ulteriori nuove tecnologie oggi a disposizione, disponibili di fatto esclusivamente nel settore privato. Un'occasione persa per poter mettere a disposizione la miglior cura per tutti, a causa del fatto che viene disattesa l'obbligatoria informazione ai pazienti circa queste vantaggiose novità, e a causa della volontà politica che si oppone all'introduzione della compartecipazione alla spesa attiva ormai da anni con successo in tutti i paesi d'Europa».
Leggi altre informazioni
24/09/2018 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante