Covid, vaccino meno efficace dopo 6 mesi

Studio conferma la riduzione progressiva dell’efficacia

Varie_6773.jpg

L’efficacia nella prevenzione delle infezioni da parte dei vaccini a mRna cala progressivamente nel corso dei primi 6 mesi. La conferma arriva da uno studio pubblicato su New England Journal of Medicine da un team dell’Università di San Diego.
L’efficacia ha stabilito la riduzione dell’efficacia dal 90 al 65,5% da marzo a luglio. La ricerca sottolinea l’aumento delle infezioni anche in chi era completamente vaccinato soprattutto a partire da giugno, in corrispondenza con la diffusione della variante Delta e la fine dell’obbligo di indossare le mascherine.
Dal 1 marzo al 31 luglio un totale di 227 operatori sanitari dell'ospedale è risultato positivo a Sars-CoV-2; 130 dei 227 dipendenti (57,3%) erano completamente vaccinati. I sintomi si sono manifestati in 109 dei 130 lavoratori completamente vaccinati (83,8%) e in 80 dei 90 non vaccinati (88,99%). Non sono stati segnalati decessi in ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | vaccino, Pfizer, contagio,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 4316 volte