Cancro al polmone, sotorasib aumenta la sopravvivenza

Nei pazienti con tumori NSCLC con mutazione KRASG12C

Tumore al polmone_6858.jpg

Nuove conferme per i pazienti affetti da tumore al polmone non a piccole cellule (NSCLC), che si colloca tra le principali cause di morte al mondo per malattia neoplastica. Al recente congresso dell’American Association for Cancer Research (AACR), sono stati presentati i dati di follow-up a due anni del CodeBreaK 100, studio clinico di fase I/II, condotto su pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) in stadio avanzato e con mutazione KRASG12C.
I dati sono relativi a 174 pazienti che a seguito di precedenti terapie, nella maggior parte dei casi chemioterapia a base di platino associata a immunoterapia, sono stati trattati con una singola dose orale giornaliera di 960 mg di sotorasib fino a progressione o tossicità inaccettabile.
Il 40,7% dei pazienti ha risposto alla terapia con una riduzione del tumore, completa o parziale (tasso di risposta obiettiva, ORR). Il ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Tumore, polmone, cellule,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2078 volte