Hiv, forse utile un farmaco contro il cancro

Pembrolizumab sembra stanare il virus dai suoi serbatoi nascosti

Aids_6989.jpg

Dall’Hiv al momento non si guarisce. È vero che le terapie antiretrovirali lo hanno praticamente reso innocuo, spezzando nella maggior parte dei casi il legame che sembrava inevitabile con l’Aids, la sindrome da immunodeficienza acquisita causata appunto dall’infezione. Tuttavia, i farmaci non riescono a eradicare il virus, che trova nascondigli inaccessibili nell’organismo e rimane silente in attesa di riaccendersi, magari dopo la sospensione della terapia.
Uno studio pubblicato su Science Translational Medicine propone l’adozione di un farmaco immunoterapico utilizzato per il trattamento del cancro. Il medicinale potrebbe rendere evidenti i serbatoi di riserva del virus, esponendoli all’attacco degli antiretrovirali e del sistema immunitario.
I principali serbatoi virali si trovano nei linfociti T CD4+, cellule che esprimono sulla membrana la proteina PD1 – programmed death 1 – che ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Hiv, pembrolizumab, cancro,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 184415 volte