L'analgesia neuroassiale migliora il parto

Si riduce il rischio di grave morbilità materna

Gravidanza_7310.jpg

L'utilizzo dell'analgesia neuroassiale per il parto è correlato con una riduzione del 14% del rischio di grave morbilità materna. Lo dice uno studio pubblicato su Jama Network Open da un team del Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons guidato da Jean Guglielminotti, che spiega: «L'analgesia neuroassiale può facilitare la valutazione e la gestione precoci della terza fase del travaglio per evitare l'escalation dell'emorragia post-partum in gravi complicazioni e morte».
I ricercatori hanno esaminato il nesso fra analgesia neuroassiale da travaglio e grave morbilità materna negli Stati Uniti, analizzando oltre 570.000 parti vaginali fra il 2010 e il 2017. È emerso che il 47,4% delle donne aveva ricevuto l'epidurale durante il travaglio.
Il parametro di riferimento era la morbilità materna grave, nello specifico 16 complicanze fra cui insufficienza cardiaca e sepsi, ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | gravidanza, parto, epidurale,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 947 volte