(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) avrebbe reso difficile crescere un bambino.
Inoltre, le donne si preoccupavano dei farmaci e del loro potenziale effetto negativo sullo sviluppo del bambino, oltre che della possibilità di trasmettergli geni specifici che aumentano il rischio di emicrania.
I dati però dicono altro. La maggior parte delle donne affette da emicrania sperimenta un miglioramento durante la gravidanza, con conseguente e significativa riduzione della frequenza e dell’intensità degli attacchi. Ciò potrebbe indurre il medico curante a ridurre la prescrizione di farmaci, scongiurando così il rischio di eventi avversi associati al loro consumo. Stando ai dati, inoltre, l’emicrania non sembra aumentare il rischio di malformazioni fetali.


Leggi altre informazioni
17/09/2020 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

La tiamina contro l’emicrania

  • La tiamina contro l’emicrania Riduce le probabilità di sviluppare la condizione
    (Leggi)


Emicrania, c’è una carenza di vitamina B12

  • Emicrania, c’è una carenza di vitamina B12 Il deficit della sostanza può aumentare il rischio del disturbo
    (Leggi)


Emicrania, sottopeso e obesità ne aumentano il rischio

  • Emicrania, sottopeso e obesità ne aumentano il rischio Consigliabile mantenere un indice di massa corporea adeguato
    (Leggi)


Gli esami da fare in caso di mal di testa

  • Gli esami da fare in caso di mal di testa Varie le cause, tanti gli esami che possono aiutare
    (Leggi)


I farmaci per l’emicrania non sono rischiosi in gravidanza

  • I farmaci per l’emicrania non sono rischiosi in gravidanza Non sembrano aumentare il rischio di ADHD
    (Leggi)


La lidocaina funziona contro l’emicrania

  • La lidocaina funziona contro l’emicrania Lo dimostra uno studio su persone che non rispondono ai trattamenti
    (Leggi)


Emicrania e sonnellini, nelle donne c’è un nesso

  • Emicrania e sonnellini, nelle donne c’è un nesso Quelle che ne soffrono dormono più spesso durante il giorno
    (Leggi)


Emicrania, anche la Pma tra i fattori scatenanti

L’emicrania aumenta il rischio di parto pretermine

  • L’emicrania aumenta il rischio di parto pretermine Più probabili anche l’ipertensione gestazionale e la preeclampsia
    (Leggi)


Un mal di testa spaziale

  • Un mal di testa spaziale Una misteriosa sindrome colpisce gli astronauti
    (Leggi)


Una mappa dei geni dell’emicrania

  • Una mappa dei geni dell’emicrania Associate alla malattia 123 regioni del genoma
    (Leggi)


Un nesso tra il mal di testa e i problemi alla vista?

  • Un nesso tra il mal di testa e i problemi alla vista? Come prevenirlo e affrontarlo quando insorge
    (Leggi)


Emicrania, efficace fremanezumab

  • Emicrania, efficace fremanezumab Nuova terapia anti-CGRP per la prevenzione dell’emicrania
    (Leggi)


Emicrania, un’app per gestire le crisi

  • Emicrania, un’app per gestire le crisi Come evolvono i trattamenti per il mal di testa
    (Leggi)


Emicrania nei bambini, attenzione al sovrappeso

Mal di testa, una dieta ricca di Omega 3 aiuta

  • Mal di testa, una dieta ricca di Omega 3 aiuta Riduce la frequenza degli attacchi rispetto a una dieta normale
    (Leggi)


Raggi di luce verde contro l'emicrania

  • Raggi di luce verde contro l'emicrania Ridotte intensità, durata e frequenza degli attacchi
    (Leggi)


Emicrania, molte donne rinunciano alla gravidanza

  • Emicrania, molte donne rinunciano alla gravidanza Ma la malattia trova giovamento dalla gestazione
    (Leggi)


Emicrania, galcanezumab riduce gli attacchi

  • Emicrania, galcanezumab riduce gli attacchi Somministrato una volta al mese per una riduzione del 50% delle crisi
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante