(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) dell’Università Federico II di Napoli e Coordinatore dello Studio.
“E i risultati non sono confortanti. Il 40% dei pazienti affetti da psoriasi moderata/grave ritiene che la malattia abbia limitato seriamente le proprie aspettative e i progetti di lavoro e carriera. Per una persona su quattro (il 27%) la patologia ha penalizzato le opportunità di avanzamento professionale e circa il 22% afferma di aver subito penalizzazioni nelle proprie potenzialità di guadagno”.
Il Progetto Daniele è uno studio multicentrico epidemiologico, condotto nel 2010 su 787 pazienti con diagnosi di psoriasi moderata/grave (64% uomini e 36% donne, età media 50 anni) e realizzato presso 29 centri dermatologici pubblici specializzati nella cura della psoriasi distribuiti su tutto il territorio nazionale.
“La ricerca ci svela la pervasività di una malattia che non fa sconti e condiziona l’intera vita del paziente fino ad invadere anche le sue sfere più intime e personali” – afferma Concetta Potenza, Direttrice UOC di Dermatologia ‘Daniele Innocenzi’, I Facoltà di Medicina e Chirurgia, Polo Pontino, Università degli Studi ‘Sapienza’ Roma. “L’80% degli intervistati non pratica alcuno sport e il 68% si sente condizionato nella scelta degli abiti da ndossare, un disagio avvertito in misura maggiore dalle donne”.
Dal Progetto Daniele emerge dunque una maggiore vulnerabilità delle donne rispetto agli uomini circa gli effetti prodotti dalla malattia sulla loro vita. Tuttavia, a sorpresa, sono gli uomini ad avvertire maggiormente l’esigenza di ricorrere ad un valido supporto psicologico (il 55% rispetto al 45% delle donne).
Lo studio evidenzia una forte incidenza delle patologie concomitanti che interessano quasi la metà dei partecipanti all’indagine (il 47,1%). Ogni paziente ha in media quasi due comorbilità (1,7). Sul totale del campione l’artropatia psoriasica è la più diffusa ed è presente in un terzo della popolazione osservata (31,4%), seguita dall’ipertensione nel 29%, dall’iperlipemia nel 13% e dal diabete nel 10%. Tutte patologie che concorrono ad un forte aumento dei rischi cardiovascolari.
“Il Progetto Daniele mette in luce la natura sistemica della psoriasi, che interessa l’intero organismo e necessita quindi di un approccio globale che vada oltre il sintomo cutaneo” - afferma Ornella De Pità, Primario del Laboratorio di Immunologia e Allergologia dell’Istituto Dermopatico dell’Immacolata (IDI) di Roma. “Si tratta quindi di offrire al paziente una valutazione clinica adeguata, attraverso modalità terapeutiche multidisciplinari basate su linee guida condivise. Questo è quanto si propongono di realizzare i centri pubblici specializzati, ad oggi 150, distribuiti capillarmente su tutto il territorio italiano.”


Leggi altre informazioni
10/03/2011


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante