(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) unica per comprendere i disturbi dello spettro autistico, dato il ricco repertorio di funzioni cognitive complesse che li caratterizza e che li rende più simili agli umani di quanto lo siano i topi, la specie più comunemente utilizzata per sviluppare modelli genetici di disturbi neuropsichiatrici e del neurosviluppo”.
Zoccolan, con l’aiuto di uno studente di dottorato e un’assegnista di ricerca, eseguirà esperimenti di tipo comportamentale e neurofisiologico per studiare i processi visivi in animali portatori di una mutazione in un gene fortemente coinvolto nell’autismo. I ricercatori verificheranno la presenza di anormalità visive simili a quelle riportate nelle persone autistiche e indagheranno allo stesso tempo i processi corticali coinvolti.
Il suo progetto è uno dei sette finanziati da SFARI, che insieme al Medical College of Wisconsin ha sviluppato otto diversi modelli mutanti di ratto per consentire lo studio dell’autismo e lo svolgimento di test preclinici di possibili terapie. Tutti i sette progetti afferiranno a un unico consorzio finalizzato alla collaborazione e alla condivisione dei risultati. Tutti i ricercatori afferenti si incontreranno per la prima volta a settembre a Edimburgo.
“Sono entusiasta di iniziare questo progetto e avviare nuove collaborazioni. Scoprire come le proprietà visive sono alterate in questi animali potrà avere un forte impatto sulla comprensione dei processi neuronali che caratterizzano i disturbi dello spettro autistico. Questo, a sua volta, potrebbe aprire la strada a nuove a strategie terapeutiche che vadano a riattivare specifiche componenti dei circuiti nervosi attraverso tecniche di opto- e chemo-genetica”, conclude Zoccolan.

13/06/2022 Andrea Sperelli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai le notizie più importanti.

Notizie correlate

Autismo, non c’è differenza di genere

  • Autismo, non c’è differenza di genere Studio dimostra che lo screening precoce cancella il divario legato al sesso
    (Leggi)


Comprendere l’autismo grazie al sistema visivo

  • Comprendere l’autismo grazie al sistema visivo L’ipotesi di un progetto di ricerca italiano
    (Leggi)


Autismo, già a 12 mesi è possibile individuarlo

  • Autismo, già a 12 mesi è possibile individuarlo I bambini a rischio faticano nell’elaborazione sensoriale
    (Leggi)


Chi ha l'autismo non riesce a capire le intenzioni altrui

  • Chi ha l'autismo non riesce a capire le intenzioni altrui Studio dimostra la difficoltà dei soggetti autistici nell’interpretare il mondo
    (Leggi)


Autismo, i problemi di linguaggio dipendono dalla corteccia

  • Autismo, i problemi di linguaggio dipendono dalla corteccia La corteccia temporale superiore è meno reattiva
    (Leggi)


Autismo, diagnosi a 2 anni per ridurne i sintomi

  • Autismo, diagnosi a 2 anni per ridurne i sintomi La diagnosi precoce consente di ottenere miglioramenti sensibili
    (Leggi)


Forma di autismo causata da troppe sinapsi

  • Forma di autismo causata da troppe sinapsi La scoperta può aiutare a trovare nuovi trattamenti
    (Leggi)


Autismo, meno casi grazie a un nuovo approccio

  • Autismo, meno casi grazie a un nuovo approccio Si punta a migliorare la comprensione dei genitori delle peculiarità dei figli
    (Leggi)


Autismo ed esposizione a sostanze chimiche in utero

  • Autismo ed esposizione a sostanze chimiche in utero L’esposizione in gravidanza aumenterebbe il rischio
    (Leggi)


La prosopagnosia nell’autismo

  • La prosopagnosia nell’autismo Studio italo-inglese ricostruisce il background genetico della malattia
    (Leggi)


Autismo e schizofrenia, nuova possibile strategia

  • Autismo e schizofrenia, nuova possibile strategia L’obiettivo è migliorare i disturbi del comportamento sociale nei pazienti
    (Leggi)


Autismo, la nausea in gravidanza può essere un segnale

  • In caso di nausee intense il rischio per il feto aumenta
    (Leggi)


Nuova possibile diagnosi per l’autismo

  • Nuova possibile diagnosi per l’autismo Elettroencefalogramma e intelligenza artificiale lo rilevano in fase precoce
    (Leggi)


Autismo, forse coinvolti i solventi

  • L’esposizione in gravidanza potrebbe aumentarne il rischio
    (Leggi)


La vasopressina aiuta gli autistici

  • L’ormone della socialità potrebbe migliorare i sintomi
    (Leggi)


Autismo, un aiuto dall’analisi del movimento

  • Autismo, un aiuto dall’analisi del movimento Utilizzata la realtà virtuale immersiva
    (Leggi)


Due geni fanno scattare l’autismo

  • Due geni fanno scattare l’autismo Negr1 e FGFR2 sono coinvolti nello sviluppo del cervello
    (Leggi)


Autismo, il Dna «taglia i ponti» nel cervello

  • Le mutazioni genetiche alterano la struttura cerebrale
    (Leggi)


Autismo, già da piccoli poca attenzione ai segnali sociali

  • Autismo, già da piccoli poca attenzione ai segnali sociali Il cervello non riesce a sviluppare una rete in grado di tradurli
    (Leggi)


Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante