(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) fra le due tecniche consente di valutare l’intera struttura arteriosa. Le lesioni ricche di cellule adipose acquisiscono una colorazione giallastra che le rende distinguibili.
Lo studio ha analizzato quasi 900 persone che avevano subito un infarto e sono state trattate con l’angioplastica tradizionale seguita da posizionamento dello stent. I soggetti sono stati seguiti nel tempo, e nei quattro anni successivi al primo infarto il 14,4% di loro ha accusato nuove difficoltà respiratorie. In 8 pazienti su 100 la causa delle ischemie era legata a una placca non individuata e quindi non trattata. Stando alle stime, per ogni persona ci sarebbero almeno 4 placche non trattate.
L’utilizzo del test combinato luce infrarossa/ultrasuoni può aiutare a individuare meglio le placche ricche di grassi che ancora sfuggono alle analisi tradizionali.
Leggi altre informazioni
19/04/2021 Andrea Piccoli


Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante