(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) a uova e latte. Più di un terzo dei piccoli, al termine del periodo di desensibilizzazione, possono ora nutrirsi a piacimento dei cibi che prima rischiavano di provocare loro uno shock anafilattico, senza avere alcun tipo di sintomo avverso. Il 54% dei bambini ha migliorato la sua condizione potendo tollerare piccole quantità dei cibi che prima rigettavano completamente.
Il restante 10% non ha trovato giovamento nell'utilizzo della nuova metodica.
Il gruppo della Clinica pediatrica dell'università di Trieste presso l'Irccs Burlo Garofolo, guidato da Alessandro Ventura, ha quindi dimostrato che anche i bambini superallergici possono tornare ad avere una vita normale attraverso la rieducazione del loro organismo. "A questi soggetti - spiega Giorgio Longo, responsabile dell'Unità operativa di Allergologia del Burlo Garofolo - basta un contatto minimo e accidentale con la sostanza incriminata, talvolta il semplice odore, per scatenare una reazione violenta potenzialmente fatale". La terapia d'urgenza a base di adrenalina e cortisone risolve la crisi, ma il bimbo e i suoi familiari continuano a vivere nell'ansia di incontrare allergeni potenzialmente letali".
"Durante la nostra sperimentazione - ha detto Egidio Barbi capo-reparto della Clinica Pediatrica - non abbiamo avuto casi letali - ma in alcuni casi la desensibilizzazione può dare qualche complicazione. Il rischio - precisa - vale comunque la pena di essere corso in quanto anche la strategia protettiva, cioè l'eliminazione di un cibo, è altrettanto pericolosa. Statisticamente, infatti, anche chi non mangia l'alimento incriminato entro 5 anni dall'inizio della dieta si imbatte casualmente nell'allergene e di solito sviluppa - ha avvertito Barbi - una reazione molto violenta".




Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante