Bpco, la qualità dell’aria indoor è fondamentale

I purificatori d’aria nelle abitazioni migliorano gli esiti della malattia

Asma_8769.jpg

L’utilizzo dei purificatori d’aria nelle case ha l’effetto di aumentare del 25% la variabilità della frequenza cardiaca e di migliorare la salute respiratoria tra i soggetti con diagnosi di broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).
I sistemi di purificazione dell’aria interna riducono quindi l’impatto delle malattie cardiovascolari e della Bpco. Sono le conclusioni di una sottoanalisi dei dati dello studio CLEAN AIR, che ha trovato un collegamento fra l’inquinamento dell’aria indoor e la Bpco. L’analisi è apparsa sull’American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine.
“L'inquinamento dell'aria domestica contribuisce a compromettere la salute respiratoria”, argomentano i ricercatori nell’introduzione allo studio. “Abbiamo ipotizzato che questa tipologia di inquinamento dell’aria fosse un fattore determinante per le malattie cardiovascolari e gli eventi cardiaci nelle persone ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Bpco, aria, cardiovascolare,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2020 volte