Il ruolo di Syk nella neuroinfiammazione

La proteina tirosin-chinasica della milza può essere inibita

Varie_8805.jpg

Uno studio apparso su Cells dimostra il ruolo chiave svolto dalla proteina tirosin-chinasica della milza (Syk) nella fisiopatologia della neuro-infiammazione. L’inibitore BAY61-3606 sembra efficace nella gestione della neurodegenerazione.
«Visto il ruolo significativo di Syk nella fisiopatologia della neurodegenerazione, sono stati sviluppati numerosi inibitori farmacologici. Uno di questi è BAY61-3606, che ha mostrato efficacia nella malattia di Alzheimer (AD) attraverso la regolazione della produzione di amiloide. Tuttavia, si sa poco sulla sua efficacia nella neuroinfiammazione e nella neurodegenerazione», spiega Min Woo Kim della Gyeongsang National University di Jinju, in Corea, primo nome dello studio.
È emerso che l’espressione di Syk era sovraregolata in maniera dipendente dal lipopolisaccaride (LPS) e che BAY61-3606 sopprimeva significativamente la microglia attivata e le ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | neuroinfiammazione, Syk, milza,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 189537 volte