Covid, la carenza di vitamina D è un fattore di rischio?

Studi giungono a conclusioni contraddittorie

Varie_8980.jpg

Uno studio pubblicato su Plos One svela il nesso fra carenza di vitamina D e gravità delle forme di Covid-19.
«I nostri risultati suggeriscono che è consigliabile mantenere livelli sufficienti di vitamina D nella popolazione in generale. Il fatto di non avere carenze in questo senso sarà vantaggioso per coloro che contraggono il virus», spiega Amiel Dror del Galilee Medical Center e della Facoltà di Medicina Azrieli dell'Università di Bar-Ilan, in Israele, che ha coordinato il lavoro. «C'è un chiaro consenso per la supplementazione di vitamina D su base regolare, come consigliato dalle autorità sanitarie locali e dalle organizzazioni sanitarie globali», prosegue Dror.
Gli scienziati hanno analizzato i dati di 1.176 pazienti ricoverati fra aprile 2020 e febbraio 2021 al Galilee Medical Center, e ne hanno valutato i livelli di vitamina D, confrontandoli con quelli riscontrati attraverso ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, vitamina, deficit,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 2976 volte