I trigliceridi alti aumentano il rischio di ictus

Possibilità più alte anche in chi ha già subito un ictus aterotrombotico

Ictus_9315.jpg

Chi ha subito un ictus aterotrombotico e mostra livelli alti di trigliceridi corre un rischio maggiore di nuovo ictus o problemi cardiovascolari. Lo afferma uno studio pubblicato su Neurology da un team della Tokyo Women's Medical University guidato da Takao Hoshino, che spiega: «Abbiamo scoperto che questa associazione è vera anche se il paziente assume una terapia con statine».
Gli scienziati hanno analizzato 870 persone che hanno avuto un ictus o un attacco ischemico transitorio, con età media di 70 anni. 217 avevano livelli elevati di trigliceridi, cioè pari o superiori a 150 milligrammi per decilitro.
Per un anno i partecipanti sono stati seguiti per scoprire se ci fosse un’associazione fra i livelli elevati di trigliceridi e la possibilità di accusare un nuovo ictus o la sindrome coronarica acuta.
I dati indicano che le persone con livelli alti di trigliceridi hanno un rischio ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ictus, trigliceridi, aterotrombotico,

Notizie correlate













































































Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 184387 volte