Il ritardo della primavera è una tregua per gli allergici

Pochi i pollini in circolazione

Allergie_1015.jpg

Una primavera che stenta ad arrivare, un inverno lungo, accompagnato da cattivo tempo e piogge frequenti. Tutto ciò è un fastidio per molti, ma non per gli allergici che, almeno per quest’anno, hanno avuto maggior tempo a disposizione per poter respirare liberamente.
Il freddo e la pioggia, infatti, hanno ritardato le fioriture e i pollini compaiono ora timidamente nell’aria. Il Servizio di Allergologia e Immunologia Clinica dell’IRCCS Fondazione Maugeri, che tiene aggiornata la situazione dei pollini aereo dispersi attraverso continui monitoraggi, nel mese di aprile ha registrato valori scarsi o discreti per tutti i pollini allergenici.
“I livelli di concentrazione di pollini - afferma la Prof. Gianna Moscato, responsabile del Servizio di Allergologia e Immunologia Clinica della Fondazione Maugeri di Pavia - sono attualmente bassi. Le betulacee, per esempio, che a questo punto della ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU | allergie, pollini, primavera,




Del 17/04/2013

Notizie correlate