Protetti dal Parkinson con i flavonoidi

Tè, mele e vino rosso potrebbero tenere lontano questa malattia

Diete_10971.jpg

Per il morbo di Parkinson un ruolo protettivo potrebbe essere svolto dai flavonoidi. Lo afferma uno studio dell’Harvard University e della University of East Anglia, pubblicato sulla rivista Neurology.
Molte patologie sembrano beneficiare di questi elementi biochimici, quali le cardiopatie ischemiche, l’ipertensione arteriosa e alcune tipologie di tumori e persino qualche forma di demenza, in questa nuova ricerca si vuole dimostrare che i flavonoidi manifestano un’azione protettiva sui neuroni coinvolti nel morbo di Parkinson.
Nello studio sono stati coinvolti 130 mila soggetti tra uomini e donne, 800 di loro avevano avuto una diagnosi di Parkinson nei 20 anni di follow-up.
Ad un’analisi dettagliata delle abitudini di vita e soprattutto di quelle alimentari, i ricercatori hanno visto che le persone di sesso maschile che avevano partecipato allo studio e avevano assunto una dieta ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Parkinson, flavonoidi, protezione,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 118483 volte