La vitamina E difende la memoria degli anziani

Potenziale effetto preventivo dell'Alzheimer con un'integrazione quotidiana

Morbo di Alzheimer_12354.jpg

Una buona memoria e il rallentamento del declino cognitivo possono essere perseguiti attraverso un'integrazione di vitamina E. Uno studio pubblicato su Experimental Gerontology e firmato da ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma ha coinvolto un gruppo di 140 soggetti sopra i 65 anni e senza problemi di memoria all'inizio della ricerca.
Nel corso dello studio, durato 8 anni, i medici hanno continuamente monitorato i livelli di vitamina E nel sangue, scoprendo che un livello più alto della media stimolerebbe la conservazione di una memoria efficiente.
A confermare tali risultati è anche uno studio del Minneapolis VA Health Care System pubblicato sul Journal of American Medical Association.
Secondo gli esiti della ricerca, infatti, la vitamina E sarebbe più efficace di un farmaco utilizzato comunemente per il declino cognitivo. A firmare lo studio è il dott. Maurice W. ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU | Alzheimer, olio, grano, memantina,




Del 10/01/2014

Notizie correlate