Alzheimer, nuovo composto ne previene la progressione

MDA7 è il nome del farmaco sperimentato da ricercatori americani

Morbo di Alzheimer_12429.jpg

Un nuovo composto in fase di sperimentazione ha mostrato tutta la propria efficacia nei confronti del morbo di Alzheimer. Un team del Cleveland Clinic Lerner College of Medicine, coordinato dal prof. Mohamed Naguib, sta analizzando le proprietà di un nuovo farmaco utilizzato per il controllo del dolore neurologico in caso di chemioterapia.
Il composto, chiamato MDA7, sembra possedere «un grande potenziale», come spiega Naguib. Il medicinale sarebbe in grado non solo di prevenire la progressione della malattia, ma anche di ripristinare almeno in parte alcune funzioni vitali del cervello e della memoria.
I dati relativi allo studio sono apparsi sulla versione on line della rivista Neurobiology of Aging. MDA7 è riuscito a interagire con i recettori del cervello che svolgono un ruolo fondamentale nei processi neurodegenerativi tipici dell'Alzheimer. I risultati mostrano la capacità del ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU | Alzheimer, proteina, sinapsi,




Del 28/09/2016 12:41:00

Notizie correlate