La dermatite allergica da contatto

Indicata anche con la sigla D.A.C., essa indica la manifestazione cutanea della risposta del sistema immune nei confronti di alcune sostanze estranee all’organismo. Il suo fattore scatenante è una sostanza che viene ripetutamente a contatto con la pelle definita allergene (cioè capace di scatenare una reazione allergica).
Questa reazione non è mediata da anticorpi ma da vere e proprie cellule immunitarie, i linfociti. Tali cellule, dopo un primo contatto con l’allergene si sensibilizzano nei confronti di questo, vale a dire che lo riconoscono al successivo contatto scatenando una reazione immunitaria che sul piano cutaneo si traduce con l'obiettività clinica della dermatite allergica. Le lesioni cutanee compaiono infatti sempre nelle aree a contatto con la sostanza allergizzante. In caso di una prima esposizione alla sostanza in questione, la dermatite non compare mai prima di una ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

NOTIZIE SPECIFICHE SU |




Del 13/02/2002

Notizie correlate