Pralsetinib efficace nei tumori con alterazioni RET

Valido per carcinomi tiroidei e polmonari

Tumori_3881.jpg

Uno studio di fase I/II dell’Università del Texas rivela che pralsetinib – inibitore RET altamente selettivo – è efficace e ben tollerato nella cura di pazienti con carcinoma tiroideo e polmonare non a piccole cellule (Nsclc) positivi alla fusione RET.
I risultati per ciascuna coorte, polmonare e tiroidea, sono pubblicati su The Lancet Oncology e The Lancet Diabetes & Endocrinology.
«L'introduzione dell'inibitore selettivo di RET pralsetinib segna una pietra miliare verso la medicina di precisione», afferma il coautore Vivek Subbiah, professore associato al Department of Investigational Cancer Therapeutics dell'MD Anderson.
Le fusioni RET si verificano quando il Dna del gene RET si fonde con un gene diverso, attivando l'invio alle cellule di continui segnali di crescita e inducendo lo sviluppo del cancro.
Le alterazioni RET sono stimoli oncogeni per diversi tumori, specie ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | tumori, RET, alterazioni,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 95102 volte