Covid in gravidanza, se è maschio gli anticorpi sono di meno

Il sesso maschile del feto è legato a una produzione inferiore

Gravidanza_5423.jpg

Una donna incinta infettata da Sars-CoV-2 mostra risposte immunitarie diverse a seconda del fatto che il feto sia maschio o femmina. Nello specifico, se aspetta un bambino avrà una produzione di anticorpi inferiore rispetto alle donne che aspettano una bambina.
A scoprirlo è uno studio pubblicato su Science Translational Medicine da un team del Massachusetts General Hospital e del Brigham and Women’s Hospital di Boston, che ha analizzato campioni di sangue, placenta e cordone ombelicale di 38 parti di donne contagiate da Sars-CoV-2 nel corso della gravidanza.
L’analisi ha rivelato che in caso di Covid-19 la madre riesce a trasferire una buona percentuale di anticorpi al feto. Tuttavia, gli scienziati hanno notato che il sesso del nascituro è legato a differenze significative in tal senso. Nella placenta dei feti di sesso maschile sono apparsi più attivi alcuni geni con effetti ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | gravidanza, Covid, anticorpi,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 122129 volte