Il ruolo dell'amiloide nell'Alzheimer

Due metanalisi ne analizzano l'importanza

Il morbo di Alzheimer è per molti versi ancora un universo misterioso. Due metanalisi provano a fare un po' di luce analizzando la prevalenza di proteina amiloide in gruppi di adulti con e senza demenza, oltre che l'associazione con il deterioramento cognitivo.
La prima ricerca, coordinata da Pieter Visser dell'Università di Maastricht, ha verificato la presenza di amiloide misurandola con la tomografia a emissione di positroni (Pet) oppure attraverso il liquido cerebrospinale in 2.914 soggetti con funzioni cognitive normali, 697 con deterioramento cognitivo soggettivo (SCI) e 3.972 affetti da decadimento cognitivo lieve (MCI).
È emerso che dall'età di 50 fino a 90 anni la prevalenza di amiloide è aumentata dal 10 al 44 per cento fra i soggetti con uno stato cognitivo normale; dal 12 al 43 per cento nei pazienti con deterioramento cognitivo soggettivo e dal 27 al 71 per cento fra i ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Alzheimer, amiloide, demenza,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 118370 volte