Nuova tecnica per la scintigrafia e il ventilatore polmonare

Migliora radicalmente la diagnosi su pazienti con problemi respiratori, in particolare quelli affetti da bronchite cronica, enfisema, asma, mucoviscidosi, tumore del polmone e tante altre patologie polmonari. E’ un’invenzione, nata da un'intuizione di Roberto Albertelli, tecnico di radiologia medica presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Pisa.
Spesso viene utilizzata la scintigrafia da ventilazione per valutare lo stato funzionale dei polmoni. Questo esame consiste nel far respirare al paziente un aerosol radioattivo. La sostanza radioattiva entra nei polmoni e si fissa alle loro pareti. Poi un rilevatore di raggi gamma permette di visualizzare l'interno dei polmoni. Con il tradizionale metodo scintigrafico gran parte della sostanza radioattiva si ferma in bocca e finisce poi nello stomaco.
Albertelli ha pensato di utilizzare un sistema di valvole che nebulizzano talmente ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords |

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicitŕ su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 60806 volte