Covid, vaccino sicuro ed efficace per chi ha il cancro

Per essere protetti hanno bisogno di entrambe le dosi

Varie_9677.jpg

I pazienti oncologici rientrano fra le categorie fragili che necessitano di essere vaccinate il prima possibile. Uno studio pubblicato su Lancet Oncology da un team del King’s College e del Francis Crick Institute di Londra ha indagato la sicurezza e l’efficacia del vaccino Pfizer nei pazienti oncologici, dimostrando la necessità di somministrare entrambe le dosi a 21 giorni di distanza l’una dall’altra.
Lo studio ha arruolato 151 pazienti oncologici vaccinati con Pfizer fra l’8 dicembre 2020 e il 18 febbraio 2021.
Dopo aver eseguito tamponi molecolari ed esami del sangue di controllo, i ricercatori hanno concluso che il vaccino è ben tollerato e raggiunge la massima efficacia dopo la seconda dose. La tempistica migliore per il richiamo è di 21 giorni dopo la prima dose.
«Lo studio indica che due dosi sono meglio di una per dare immunizzazione - sottolinea Giordano Beretta, ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, vaccino, oncologico,

<-- #include virtual="../4strokevideo.inc" -->

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it
ADD BOOKMARK

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 60872 volte