• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 231 a 240 DI 250

    02/12/2005 
    Mal di testa e vertigini, attenzione alla bocca
    Uno stato di iper-attenzione, una forte emozione, un'attività sportiva intensa possono aumentare la tensione muscolare e causare cefalea, vertigini, prurito, rumore o dolore alle orecchie, sensazioni fastidiose agli occhi, disturbi dolorosi a livello del rachide. Sono tutti sintomi che accompagnano le disfunzioni ATM, le patologie dell'Articolazione temporo mandibolare.
    “La tensione muscolare è fisiologica, corrisponde sempre a una situazione di ‘massimo impegno’. Un individuo costretto a ... (Continua)
    06/12/2005 
    Tre giorni per guarire dalla cistite
    Un ciclo di antibiotici della durata di tre giorni per la cistite nelle donne raggiunge un livello di cura sintomatica simile a quello ottenibile con una terapia prolungata, con la quale comunque c'è un minor tasso di fallimento batteriologico. Sulla base di questi dati, comunque, la terapia di tre giorni dovrebbe essere comunque usata per le donne con cistite; nelle donne in cui l'eradicazione batteriologica è essenziale, un ciclo di sette giorni potrebbe però risultare più appropriato, come ... (Continua)
    07/12/2005 

    8 kg di panettone, 30 gr di fibre
    Se volessimo porci l'obiettivo di dare al nostro organismo i 30 grammi di fibre giornaliere raccomandate dagli esperti per regolarizzare le funzioni intestinali, dovremmo metter dentro appunto otto chili del dolce natalizio. Oppure circa due di lattuga, oltre uno di pane, due di arance, dieci mele con buccia, trenta brioche.
    Cioè dovremmo auto-produrci, in modo differente e aumentando le dosi degli alimenti, quelle fibre in essi contenute; del resto sarebbe difficile rinunciare a ... (Continua)

    09/12/2005 
    Immunodeficienza Ada-Scid vinta con terapia genica
    Sei bimbi privi di difese immunitarie guariti grazie alla ricerca ‘made in Italy’. I piccoli, colpiti dall’immunodeficienza Ada-Scid (una grave forma di malattia genetica che compromette gravemente il sistema immunitario, rendendo l’organismo incapace di difendersi contro virus, batteri e funghi spesso del tutto innocui per una persona sana) sono stati curati presso il Tiget di Milano (Istituto San Raffaele Telethon per la terapia genica), ora stanno bene e non hanno più bisogno di cure, tanto ... (Continua)
    12/12/2005 
    Terapia nutrizionale contro la perdita di peso nel cancro
    Il progressivo calo del peso corporeo è un problema molto frequente e critico, seppur spesso sottovalutato, nei malati di cancro. Esso compromette la risposta alla terapie oncologiche e causa l’aumento del numero e della durata delle degenze ospedaliere. La perdita di peso, inoltre, facilita le complicanze e le infezioni, diminuisce la sopravvivenza ed ha un impatto negativo sulla qualità della vita, a causa della debolezza e della perdita della forza fisica che ne derivano. Nei casi più gravi, ... (Continua)
    12/12/2005 

    Trovata la cura per la leucemia mieloide cronica
    Fino a qualche anno fa, la diagnosi di questa malattia, significava, per la gran parte dei pazienti colpiti, la morte entro 5 anni.
    Ora non é piú cosí, grazie ai risultati di uno studio iniziato alla fine del 1999 all’Ospedale San Gerardo di Monza/Universitá di Milano Bicocca e in altri 20 centri nel mondo.
    In questa ricerca, nota come protocollo 110, pazienti affetti da Leucemia Mieloide Cronica (LMC) giá da alcuni anni (in media 3) sono stati trattati con imatinib, un ... (Continua)

    12/12/2005 
    Terapia delle malattie autoimmuni (LUPUS) e staminali
    Il trapianto di cellule staminali autologhe risulta efficace nel trattamento della sindrome antifosfolipidica in pazienti con lupus eritematoso sistemico (LES) (La sindrome antifosfolipidica (APS) è caratterizzata da trombosi venose e o arteriose, aborti ricorrenti e anticorpi antifosfolipidici. Gli anticorpi antifosfolipidici (anticardiolipina, anti-beta2 GPI, lupus anticoagulans), interagendo con varie proteine della coagulazione, piastrine o con le cellule endoteliali possono contribuire ... (Continua)
    13/12/2005 
    Come evitare interazioni tra staminali e cellule killer
    Un gruppo di ricercatori del Gaslini e del Centro per Ricerche Biomediche (CEBR) dell’Università di Genova, coordinati dal Prof. Lorenzo Moretta, ha fatto un’importante scoperta sulle cellule staminali di tipo mesenchimale (MSC) e sulle loro “relazioni pericolose” con le cellule natural killer NK (“soldati” molto efficienti, che fanno parte del sistema immunitario, in grado di uccidere le cellule di tumori e leucemie).
    I ricercatori hanno dimostrato che le cellule staminali di tipo ... (Continua)
    14/12/2005 
    Ciuccio dannoso per l’allettamento e per i denti
    Duro colpo per il ciuccio e per chi lo usa. Infatti uno studio internazionale indica che il suo uso interferisca con il successo dell’allattamento al seno.
    La ricerca, condotta da studiosi del Theleton Insititute for Child Health Research e del Western Australian Centre for Evidence Based Nursing, ha approfondito numerosi studi precedenti. E, secondo Garth Kendall, uno degli autori, non lascia dubbi: l’utilizzo del ciuccio porta a una riduzione della durata dell’allattamento al seno o del ... (Continua)
    18/12/2005 
    Musica in sala operatoria? Ripresa rapida!
    Con la musica le piante crescono meglio; con la musica i neonati dormono meglio; con la musica l'uomo reagisce meglio ai postumi di un intervento chirurgico.
    Note, arpeggi e melodie sono l'ultima novità che approda in sala operatoria, e serviranno a far sì che il paziente si riprenda anzitempo dai postumi dell'intervento. A scoprire tale effetto benefico sono alcuni ricercatori svedesi: ascoltare musica rilassante o il rumore delle onde mentre si è sotto anestesia, sostengono, ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale