• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 91 a 100 DI 250

    27/11/2003 
    La Sindrome del Tunnel Carpale
    La Sindrome del Tunnel Carpale è la neuropatia più frequente ed è dovuta alla compressione del nervo mediano al polso nel suo passaggio attraverso il tunnel carpale.

    Il tunnel carpale è un canale localizzato al polso formato dalle ossa carpali sulle quali è teso il legamento traverso del carpo, un nastro fibroso che costituisce il tetto del tunnel stesso,inserendosi, da un lato, sulle ossa scafoide e trapezio e dall'altro sul piriforme ed uncinato (ossa del carpo della mano). In ... (Continua)
    12/12/2003 
    Artrite Reumatoide: 5 punti chiave per affrontarla
    La malattia può colpire chiunque in qualsiasi età e solitamente esordisce in maniera lenta e graduale.

    1) RICONOSCERE I SINTOMI
    La malattia può colpire chiunque in qualsiasi età e solitamente esordisce in maniera lenta e graduale

    I sintomi aspecifici:
    malessere generale
    astenia
    anoressia
    febbricola
    artromialgie

    I sintomi articolari: Rigidità mattutina delle articolazioni di mani, piedi, spalle che persiste a ... (Continua)
    15/12/2003 

    Aterosclerosi: è un’infezione la causa della malattia
    L'aterosclerosi è una malattia molto diffusa nel mondo occidentale che colpisce le arterie, è responsabile di un numero elevato di morti, ed è la prima causa di disabilita' e mortalita' nel mondo. E’ caratterizzata dal fatto che le arterie colpite hanno un calibro ridotto e quindi il flusso di sangue che può arrivare ai diversi organi risulta diminuito. Le conseguenze possono essere diverse in relazione agli organi colpiti: infarto miocardio, ictus, dolore agli arti inferiori. La ... (Continua)

    15/12/2003 
    Il test per valutare il grado di dipendenza da nicotina
    Nell’ambito delle Linee Guida antifumo l’Istituto Superiore di Sanità ricorda per operatori sanitari e fumatori il Test di Fagerström per valutare il grado di dipendenza dalla nicotina.

    . 1. Dopo quanto tempo dal risveglio accende la prima sigaretta?

    Entro 5 minuti 3
    Entro 6-30 minuti 2
    Entro 31-60 minuti 1
    Dopo 60 minuti 0

    2. Fa fatica a non fumare in luoghi in cui è proibito (cinema, chiesa, mezzi pubblici, etc.)? ... (Continua)
    18/12/2003 
    Un test per la diagnosi precoce della Clamidia
    La clamidiosi è una malattia trasmessa sessualmente. E’ causata dalla Chlamydia trachomatis (comunemente conosciuta come Clamidia) trasmessa attraverso contatto sessuale (soprattutto vaginale o anale) con una persona infetta. Si tratta di un batterio, un microrganismo parassitario, quindi a nulla vale un’attenta igiene intima.
    L’infezione è molto comune soprattutto tra giovani adulti al di sotto dei 25 anni e gli adolescenti. Tuttavia molte persone non sanno di avere la Clamidia, ... (Continua)
    02/01/2004 
    La Pectina della frutta utile contro il cancro alla prostata
    Secondo una ricerca condotta negli Usa, gli uomini colpiti da cancro alla prostata che non hanno trovato giovamento nei trattamenti convenzionali potrebbero avere dei risultati assumendo una sostanza, in forma modificata, contenuta nella frutta.
    A 13 uomini con il cancro della prostata che non ha reagito al trattamento convenzionale, è stata somministrata una sostanza a base di pectina della frutta modificata (MCP) per 12 mesi. Per 7 dei 10 uomini che hanno terminato il trattamento è ... (Continua)
    07/01/2004 
    Policitemia Vera: meno rischi di trombosi con Aspirina
    L'Aspirina è efficace e sicura contro il rischio trombosi nei pazienti con policitemia vera.
    Somministrata a basse dosi, l’aspirina riduce significativamente il rischio di trombosi in pazienti affetti da policitemia vera, una malattia proliferativa cronica caratterizzata da un progressivo aumento dei globuli rossi e causata dall’alterato funzionamento delle cellule staminali del midollo emopoietico. Questi i risultati dello studio pubblicato oggi sul “New England Medical Journal” da ... (Continua)
    12/02/2004 

    Identificato gene che induce la formazione di tessuto osseo
    L’importante scoperta è firmata da un giovane ricercatore Telethon.Si chiama Lim Mineralization Protein 3 (LMP-3) ed è in grado di indurre la formazione di tessuto osseo. Questa la scoperta di Enrico Pola, giovane dottorando dell’Università Cattolica di Roma che, grazie ad un finanziamento Telethon, ha potuto svolgere un periodo di formazione nel laboratorio del professor Paul Robbins all’Università di Pittsburgh. Lo studio, in pubblicazione su Gene Therapy (già disponibile on-line sul sito ... (Continua)

    01/03/2004 
    Rigenerato nei topi nervo ottico lesionato
    Il nervo ottico ha la funzione di collegare l’occhio al cervello in modo da consentirci di vedere. Scienziati della Harvard Medical School hanno riferito di aver ottenuto dei risultati nel tentativo di rigenerare il nervo ottico di un topo, anche se ciò non vuol dire che l’animale abbia riacquistato la vista.
    Trovare un modo di far rigenerare i nervi potrebbe portare a nuove cure per un’ampia gamma di malattie: dalla cecità alla paralisi. Un danno causato ai nervi da una lesione tende ad ... (Continua)
    05/03/2004 

    La pillola riduce il rischio di artrite reumatoide
    L'uso della pillola anticoncezionale riduce il rischio di sviluppare l'artrite reumatoide.
    Lo stabilisce una nuova ricerca, pubblicata su Journal of Rheumatology, secondo la quale lo stesso effetto protettivo non è posseduto dalla terapia di estrogeni, essendo strettamente legato alle dosi di ormoni assunte. La pillola infatti contiene circa 6 volte più estrogeni.
    Studi precedenti suggerivano l’esistenza di un ruolo degli ormoni sessuali nello sviluppo e nella ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale