• Analisi cliniche
  • Andrologia
  • Balbuzie
  • Cardiologia
  • Chirurgia.it
  • Dermatologia
  • Diabete
  • Ematologia
  • Endocrinologia
  • Farmacologia
  • Flebologia
  • Gastroenterologia
  • Genetica
  • Geriatria
  • Ginecologia
  • Gravidanza
  • Handicap
  • Malattie infettive
  • Malattie renali
  • Medicine naturali
  • Neurologia
  • Oculistica
  • Odontoiatria
  • Orecchie e gola
  • Ortopedia
  • Pediatria
  • Psichiatria
  • Psicologia
  • Sclerosi
  • Trapianti
  • Tumori
  • Urologia
  • Viaggi
  • ARTICOLI TROVATI : 250

    Risultati da 1 a 10 DI 250

    08/04/2001 
    Le intolleranze, cause e terapia
    Come avevamo già scritto alcune settimane addietro, occuparsi di intolleranze alimentari significa indagare sulle cosiddette "immunoglobuline di tipo E" (IgE) responsabili del disturbo. In letteratura medica si inizia ad affrontare l'argomento già a livello neonatale, con le intolleranze che colpiscono i bambini: ecco infatti quelle alle proteine del latte, al glutine, all'uovo. In generale, sappiamo che le manifestazioni insorgono in maniera lenta, spesso anche a giorni di distanza ... (Continua)
    12/04/2001 
    Neonati: zinco combatte infezioni
    Un nuovo studio suggerisce che ai neonati possa essere ridotto significativamente il rischio di morte - causato da malattie infettive - dando loro un supplemento di zinco nell'alimentazione quotidiana.
    Da Baltimora (USA) giunge una notizia che rende protagonisti i ricercatori della John's Hopkins University, i quali, sfruttando i risultati del loro lavoro, hanno ricordato come i neonati che vedono la luce sottopeso presentino un rischio maggiore di decesso a causa di malattie infettive ... (Continua)
    11/06/2001 

    Depressi? Allora pesce, banane e pasta!
    Avevamo scritto ieri sulla depressione serale. Oggi annotiamo che, per sconfiggere il 'malumore autunnale', occorre sostenere il confronto in uno dei luoghi più piacevoli che esistano, cioè a tavola.
    A suggerire la dieta per vincere il senso di tristezza e depressione tipico di questa stagione è il professore tedesco Hademar Bankhofer, esperto di alimentazione. Per fare il pieno di serotonina, 'ormone del buonumore', lo specialista suggerisce di non limitare assolutamente il consumo di ... (Continua)

    22/05/2003 

    Nuova tecnica endoscopica per il reflusso gastroesofageo
    Al via la sperimentazione di una nuova tecnica endoscopica per curare senza farmaci il reflusso gastroesofageo.
    Un nuovo biopolimero impiantato endoscopicamente è in grado di fermare il reflusso sostenendo il corretto funzionamento dello sfintere esofageo. Questa nuova tecnica, che necessita di circa 30 minuti per essere eseguita, è stata approvata recentemente dalla FDA statunitense e sembra costituire un’alternativa all’intervento chirurgico per efficacia e profilo di sicurezza. ... (Continua)

    20/11/2003 

    Cos'è il diabete: i fattori di rischio e le regole d'oro
    Il diabete (meglio definito come diabete mellito) è la più comune tra le malattie metaboliche ed è caratterizzata da una condizione di iperglicemia, in altre parole un aumento del glucosio nel sangue. In pratica, ci si ammala di diabete quando il corpo non è più capace di utilizzare lo zucchero presente nel sangue (glucosio) e lo accumula alzando la glicemia. In Italia una persona su tre sopra i 40 anni è a rischio diabete.

    Diabete mellito di tipo 1
    E’ caratterizzato ... (Continua)

    13/02/2004 
    Olio di fegato di merluzzo rallenta i danni dell’artrosi
    L’olio di fegato di merluzzo è un olio grasso che si estrae dal fegato fresco di alcune specie di Gadus, e altre specie affini che si trovano nei mari del nord.
    È tradizionalmente utilizzato come integratore nutrizionale per l’elevato contenuto di vitamina A, D e di Omega 3 indispensabili per la nostra salute, ha la funzione di fissare il calcio nelle ossa, quindi è prescritto negli stati di rachitismo.
    L’olio di fegato di merluzzo assicura anche un apporto di fattori essenziali ... (Continua)
    08/03/2004 

    L’acido folico può prevenire l’infarto
    La farina arricchita con acido folico sarebbe in grado di prevenire molti casi di attacchi di cuore ed infarto.
    L’acido folico è la vitamina di solito conosciuta per l’uso che ne viene fatto in funzione della prevenzione di difetti alla nascita, ma un gruppo di ricercatori statunitensi ne ha scoperto le proprietà protettive nei confronti delle malattie cardiovascolari.
    Ricercatori statunitensi del Centers for Disease Control and Prevention hanno rilevato, servendosi di un'analisi ... (Continua)

    25/03/2004 
    Cibi ad alto carico glicemico facilitano cancro allo stomaco
    Quando si parla di zuccheri e carboidrati è importante distinguerne i vari tipi in modo da valutare l’impatto che la loro assunzione ha sull’organismo. A tale proposto si parla di Indice Glicemico (I.G.), che misura la capacità di un alimento di provocare un rialzo di glicemia, e di Carico Glicemico (C.G.), una misura che, oltre a tenere conto dell'indice glicemico, considera anche la densità dei carboidrati presenti in un certo volume, cioè dell'impatto glicemico totale.
    I carboidrati ... (Continua)
    29/03/2004 

    Vitamina E protegge contro il cancro alla vescica
    Fare il pieno di Vitamina E mangiando gli alimenti giusti significa avere la possibilità di ridurre della metà il rischio di contrarre il cancro alla vescica, la quarta causa di morte negli uomini.
    Una ricerca, resa nota ieri al meeting dell’American Association for Cancer Research, aggiunge un nuovo tassello al mosaico, sempre in movimento, delle malattie che la Vitamina E può aiutare a prevenire. Le speranze circa gli effetti protettivi della Vitamina E avevano riguardato anche ... (Continua)

    08/04/2004 Rimedio per stomaco e intestino

    Un drink a base di vermi combatte coliti e morbo di Crohn
    Può sembrare rivoltante, ma degli scienziati sostengono che bere un drink a base di migliaia di uova di vermi, parassiti dell’intestino, potrebbe proteggere dalle infezioni intestinali.
    Da sempre i parassiti intestinali sono stati una presenza temuta soprattutto per il ribrezzo provocato dalla vista di questi ospiti e ancor di più dal fatto che sono dentro il nostro corpo. Riscontrato soprattutto in età infantile, la presenza del parassita Enterobius vermicolaris provoca prurito anale e ... (Continua)

      1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25

    Italia Salute Redazione TEL. 391.318.5657
    Via Albanese Ruffo 48, 00178 Roma
    Centro Medico Okmedicina.it Via Albanese Ruffo 40-46, 00178 Roma Mail redazione
    Copyright © 2000-2021 Italiasalute Riproduzione riservata anche parziale